Pediatria - ASSIREM

Vai ai contenuti

Menu principale:

Specialisti
Dott. Giorgio Bracaglia
Pediatra
Presidente Nazionale SIPO
Società Italiana di Pediatria Ospedaliera
Perchè genitori e medici devono interessarsi del sonno del bambino

Sarebbe molto facile rispondere così: "perché i genitori vogliono dormire e perché i medici devono pur dire qualcosa a quei genitori che chiedono di poter dormire".
In realtà ci sono ragioni ben più profonde per dare il giusto spazio a questa tematica che è presente dal momento in cui l' uomo ha iniziato a popolare e a dormire sulla terra.

24 agosto 2016

Dott. Franco De Luca
Pediatra
Estratto da: "Bambini e (troppe) medicine

Questo libro (clicca sulla copertina al lato per acquistare) è stato scritto per aiutare i genitori ad acquisire maggiore fiducia e sicurezza nelle proprie capacità di accudire e curare il bambino nel corso della crescita. Da diverso tempo ormai l’Organizzazione Mondiale di Sanità raccomanda, per ciò che concerne la gestione della salute famigliare, di passare da un approccio prescrittivo a una scelta partecipata. Tuttavia, soprattutto in ambito pediatrico si assiste sempre più alla tendenza a delegare al medico non soltanto le scelte che riguardano problemi di salute tra i più semplici, bensì tutte le decisioni da prendere nel corso dello sviluppo dei bambini. In realtà il pediatra dovrebbe aiutare il bambino e i genitori a esercitare un maggior controllo sulla salute e a migliorarla per poter garantire quel processo di empowerment che rende gli individui capaci di assumere un ruolo attivo rispetto al proprio ambiente e ai suoi cambiamenti. L’autore vuole offrire ai genitori alcuni spunti critici che permettano loro di valutare con maggiore consapevolezza le risposte – quasi sempre  farmacologiche, spesso inappropriate – che i pediatri di solito propongono per trattare i disagi dei bambini. Il libro è poi arricchito da utili ricette di preparati casalinghi e di cibi che, se assunti al momento giusto, nella maggior parte delle piccole patologie dell’infanzia, possono essere sostituiti a farmaci chimici i cui effetti collaterali superano spesso quelli terapeutici.   (clicca per leggere l'estratto dell'articolo)
 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu